Le cinque regole per diventare un artista compreso

Immagine - Le cinque regole per diventare un artista compreso

Ti senti un artista, un creativo o un artigiano incompres*?

Ti sei chiest* da dove deriva questa tua sensazione? Da chi vorresti essere compres*?
Devi sapere una cosa, la prima incomprensione è quella tra te e la tua arte, tra te e ciò che vuoi essere come professionista.
Sai perchè fai ciò che fai? Sai cosa vuoi comunicare agli altri?
Non rispondere solo "io dipingo le emozioni con il cuore", "esprimo ciò che provo con il cuore nella mente", "la mia arte vuole esprimere emozioni in immagini". Con queste frasi rimani in superficie, non riesci a centrare il punto ed arrivare agli altri. Forse non hai ancora capito qual è il tuo perchè.

Ti diamo una notizia importante, che devi interiorizzare: l'artista incompreso non esiste più.

O meglio, tutti gli artisti possono passare alla fase successiva, essere compresi da se stessi e dagli altri. Questo passaggio per noi significa ottenere un sostanziale cambiamento per la visione che si ha di se stessi e della categoria stessa.

In questo articolo ti vogliamo dare 5 regole per riuscire ad ottenere dei risultati concreti. Sei pronto per la trasformazione?
Se esegui questi 5 passi con convinzione e riuscirai a metterti in discussione allora ti assicuriamo che vedrai i cambiamenti.

  1.  Indaga su chi sei, trova il tuo perchè.
    Perchè fai ciò che fai... te lo sei mai chiest*? Prendi carta e penna e scrivi su un foglio chi sei e cosa vuoi che gli altri riconoscano in te.
    Qual è il tuo tratto distintivo? Senza le risposte a queste domande sarà difficile per te creare anche il più banale portfolio, riuscirai solo a mettere insieme un catalogo di creazioni con descrizioni tecniche, fatte bene, ma slegate. Non riuscirai a dare un'immagine chiara e completa di te e quindi rimarrai incompreso.
  2. La tua storia. Il tuo percorso è importante, una volta scoperto il tuo perchè riuscirai a raccontare qual è il percorso che ti ha portato a scegliere una tecnica, una forma artistica, dei colori, una figura, dei materiali. Tutti hanno una storia, anche i professionisti. Rifletti, indaga in te stesso ed inizia a definire protagonisti e ostacoli che hai dovuto superare, successi ed insuccessi che hai dovuto vivere e che ti hanno cambiato. Condividere una parte di te ti aiuta ad intercettare chi la pensa come te, chi prova od ha provato le stesse cose. 
  3. Racconta la tua storia: storytelling. Scegli il modo di raccontare la tua storia. Attraverso il racconto puoi provocare empatia e condivisione nella tua community. Attraverso lo storytelling doni agli altri una parte importante di te, forse la più importante. Sappiamo che l'arte nasce da qualcosa di viscerale, intimo, e che è difficile riuscire ad esporsi. Ma tutti quelli che lo hanno fatto e lo fanno riescono ad agganciare emotivamente la propria audience. Chi li segue è più portato ad acquistare, richiedere dei lavori rispettando l'autenticità dell'artista ed il suo stile perchè ne condivide i principi. Consiglio nel consiglio, utilizza il viaggio dell'eroe, è la tecnica più utilizzata e ti permette di creare più versioni della tua personale storia e capire quale ti si addice di più. Scarica il nostro E-Book sullo storytelling per Artisti e Creativi
  4. La tua community. Uao! La community è una bomba, da soddisfazione! La tua nicchia è proprio lì. Non la vedi? Là fuori ci sono delle persone specifiche pronte a capirti, sceglierti ed acquistarti. Sai chi sono? Se non lo hai già fatto corri immediatamente e crea la tua buyer personas. Quanti anni ha il tuo cliente ideale? Quali sono i suoi interessi? Creare una Buyer Personas non è facile, infatti solitamente se ne creano almeno due o meglio tre, in base al prodotto o servizio che vuoi vendere o condividere. Una volta che avrai chiaro chi sono le persone alle quali vuoi raccontare la tua storia e la tua arte sarà più facile parlare la loro lingua, offrire contenuti che riterranno interessanti ed ottenere interazione e condivisione. Ti assicuriamo che ti sentirai appagato per il lavoro che fai, e...compres*!
  5. I canali con i quali ti proponi. Esiste un canale giusto o sbagliato? Certo che si! Come puoi capire quale scegliere? La risposta è sempre si! No, aspetta, in questo caso la risposta è target! Hai capito bene!! Chi sono le persone con le quali vuoi condividere il tuo perchè, la tua storia ed il tuo tono di voce? Le tue Buyer Personas hanno delle precise abitudini e dei gusti ben precisi. Immagina uno specchio di acqua nella savana, secondo te, leoni e gazzelle berranno nello stesso momento? Non stiamo divagando, ma stiamo cercando di rendere lampante una differenza che molti dimenticano. La tua buyer personas è gazzella o leone? Perchè in un caso o nell'altro hanno priorità diverse, necessità alimentari opposte e anche regole di branco nettamente differenti.                                                      Scopri come tenere sotto controllo i Canali Di Vendita

In realtà c'è un consiglio numero 6, che accomuna tutti. Ti sarai res* conto che ogni singolo passo necessita di lavoro e fatica. Come richiedono questo impegno le tue tecniche artistiche dovrai dedicarne altrettanto alla tua formazione come professionista. Individuare la propria Vision e Mission (regola 1), la tua storia e come raccontarla (regola 2 e 3), Community e Canali di vendita (4 e 5) servono competenze multidisciplinari che se non hai devi necessariamente approfondire.

In sostanza, per diventare un artista compreso devi impegnarti, il talento da solo non basta, servono anche tecnica, studio continuo, curiosità e apertura mentale.

 

Scopri i nostri Corsi e Lezioni

Scopri il Corso Come si rafforza l'identità di un artista e di un artigiano